PlayStation: la storia dopo 25 anni

PlayStation 25 anni

“You are not ready” sentenziava lo spot di PlayStation nelle TV americane degli anni ’90. Una catchline ideata per sfidare, attirare attenzione. Lo slogan l’ho conosciuto solo in seguito, ma devo dire che nel mio caso ci aveva decisamente azzeccato.

Sono passati 25 anni dall’esordio della prima PlayStation nel mercato videoludico e, invece di aggiungermi alle miriadi di articoli storici tutti uguali, di cui è pieno l’internet (da mo’), scelgo di condividere una prospettiva più intima e personale. Una storia.

Ranking Tower: top 10 dei Mortal Kombat

Mortal Kombat logo

Mortal Kombat ha contribuito alla storia dei videogiochi di combattimento da più di 25 anni. Trasgressivo e controverso, e proprio per questo e immensamente popolare, la serie creata da Ed Boon e John Tobias ha avuto numerosi alti e bassi attraverso la sua storia.

In occasione dell’imminente uscita di Mortal Kombat 11, il quale si preannuncia rappresentare il culmine della serie in questa generazione, ho deciso di stilare una classifica dei titoli principali della serie in un articolo per GameSource.

Ragnatele tra i tasti – Antologia dei titoli dedicati a Spider-Man

Spider-Man selfie

Non c’è alcun dubbio che Spider-Man sia un’autentica icona tra i numerosi personaggi Marvel, nonché uno dei super eroi più popolari di tutti i tempi. È quindi del tutto naturale che nel corso degli anni siano stati dedicati numerosi videogiochi al carismatico amichevole arrampicamuri di quartiere.

Mentre aspettiamo il promettente Marvel’s Spider-Man siglato Insomniac Games in arrivo su PS4 il prossimo settembre, ripassiamo un po’ di storia dei tie-in dedicati al tessiragnatele con una bella listona di perle che ho pubblicato su GameSource.

Final Fantasy XV: Episode Duscae – Hands On

Una settimana fa mi è finalmente arrivata la Collector’s Edition di Final Fantasy Type-0, uno dei titoli più attesi dell’anno dal sottoscritto. I motivi per l’attesa li trovate riassunti qui, come pure le mie perplessità su FFXV.
Salto a piè pari le effusioni fanboystiche su quanto sia bella la CE (perché se non ce l’avete non mi pare il caso di farvi rosicare, e se ce l’avete lo sapete benissimo), e ignoro bellamente il degrado umano di chi si è comprato il gioco unicamente per la demo, e mi butto subito a raccontare l’esperienza col tanto atteso Episode Duscae.

Persona 5: hype e speculazioni da hype

La giornata di ieri sembrava una giornata come le altre. Poi qualcosa è successo. Spunta fuori il primo, vero trailer di Persona 5, gioco che è già rientrato nella mia “Top 10” dei giochi più attesi del 2015.
Quando la giornata inizia così, non importa quanto sembri brutta (a Roma ha piovuto per tutto il santo giorno. #nomafalledugocce), magicamente diventa una bella giornata.

Per chi se lo fosse perso, rimediate immantinentemente:

Gotham – Preview “The Legend Reborn”

Ci sono serie su cui automaticamente riversi una vagonata di cinismo e timori, magari una punta di aspettativa e speranza, sì, ma principalmente timori. Mi successe a suo tempo con Caprica (spin-off prequel di Battlestar Galactica, per chi non la conoscesse) e non posso dire di essere stato molto soddisfatto; accadde anche con Torchwood (spin-off di Doctor Who) e il risultato è stato decisamente migliore (escludendo l’ultima stagione). Ma in generale non vedo di buon occhio questo tipo di operazioni.

Gotham è una di quelle serie su cui non riesco a fare altro che pregare per non vedere troppe schifezze. Batman è uno dei miei supereroi preferiti di sempre, e non perdonerei agli autori se ne rovinassero il setting.
D’altra parte, mentre la Marvel è decisamente più attiva sul grande schermo, sembra che la DC sia più interessata alle serie TV. Dopo il successo di Arrow e il promettente The Flash, arriviamo anche nella città natale di Batman.

Capitano dal rosso naso

Robin Williams

Ero appena tornato dall’anteprima di Dragon Trainer 2, quando guardando sull’internet vedo fioccare link ad articoli che riportavano la morte di Robin Williams. Suicidio.
Dopo aver controllato che non fosse una bufala (ne girassero poche), mi fermo e cerco di digerire la cosa.
Ma niente, non va giù. Come potrebbe, quando vieni a sapere che Robin Williams si è suicidato in preda alla depressione?

Robin Williams. Depressione.

Devi vedertela con cose del genere. Con certi accostamenti di parole.

Scroll to top